Assistenza infermieristica domiciliare: quando è necessaria

L’assistenza di un infermiere professionale al proprio domicilio riguarda necessità di diverso genere, dalle patologie più complesse e degenerative, che richiedono un’assistenza continua, 24 ore su 24, e l’utilizzo di strumenti specifici, ai casi più semplici e comuni, ad esempio la necessità di sottoporsi ad un prelievo ematico.

 

In ogni caso, è molto importante avere la certezza di rivolgersi ad un operatore esperto e specializzato, in possesso di diploma e delle dovute competenze per effettuare le attività di assistenza richieste.

 

Un infermiere domiciliare deve essere sempre disponibile, anche nei periodi festivi e comunque in ogni momento delle 24 ore, e deve rappresentare per il paziente un punto di riferimento nel contesto sanitario, in grado di coordinare eventualmente altre figure professionali e offrire un’assistenza completa e accurata.

 

Infatti, soprattutto nel caso di pazienti affetti da patologie croniche, l’infermiere a domicilio viene considerato da tutta la famiglia un supporto importante anche a livello psicologico, per tale ragione deve dimostrare competenze, affidabilità e serietà professionale.

 

Rivolgersi ad un servizio di assistenza domiciliare valido e qualificato, come quello offerto da www.infermiereadomicilioroma.it, è la soluzione migliore per avere la certezza di un’assistenza continua, specializzata e in grado di garantire una presenza continua, sia nelle ore diurne che durante la notte.

 

Tutti gli infermieri sono in possesso di esperienza e qualifiche professionali e possono gestire senza alcuna difficoltà qualsiasi tipo di intervento, dal semplice prelievo, alle iniezioni, alla sostituzione di cateteri e altri presidi medici.

 

Rivolgersi solo ad un professionista qualificato

 

Il lavoro dell’infermiere è molto complesso, occorre possedere competenze di carattere medico e, al contempo, la capacità di interagire sia con il paziente stesso che con la sua famiglia, assumendo il ruolo di assistente anche sotto l’aspetto psicologico.

 

Un infermiere esperto è in grado di mettere a proprio agio i pazienti, indipendentemente dall’età e dal tipo di patologia da trattare, sia che si tratti di bambini, di adulti o di anziani.

 

Un infermiere professionale segue un preciso codice deontologico e lavora al fine di consentire al paziente di raggiungere un maggiore livello di benessere e di autonomia, soprattutto quanto si tratta di soggetti fragili.