Scheda tecnica della Honda VFR 750 R

La VFR 750 R 1988 della Honda monta un dOHC 4 cilindri V 90º, 4 tempi, 16 válvulas, raffreddamento a liquido con una cilindrata di 748cc e offre 7.4 Kgm di coppia. I 112 CV sono sufficienti per una guida sicura. IL suo doppio trave d\'alluminio estruso garantisce buone prestazioni e il forcellone monobraccio in lega d\'alluminio si complementa bene. La geometria della moto, 25º e 91 mm, ne determina il comportamento. La forcella telescopica da 43mm copia alla perfezione le asperità. Nell'asse posteriore troviamo un 1 disco 220 mm, pinza 2 pistones. Il peso del modello arriva ai 185 Kg, misura 2003 mm di lunghezza e 1405 mm. separano gli assi. La sella si trova a 800 mm mm dal suolo, il che rende facile muoversi in città.

Scheda tecnica

Tipologia
Honda VFR 750 R
Marca
Honda
Modello
VFR 750 R
Anno
1988
Motore
DOHC 4 cilindri V 90º, 4 tempi, 16 válvulas, raffreddamento a liquido
Cilindrate
748 cc
Alesaggio per corsa
70,0 x 48,6 mm x 4
Compressione
11:1
Potenza
112 CV
Coppia
7.4 kgm
Alimentazione
4 carburatori Keihin da 35 mm
Avviamento
elettrico
Frizione
Multidisco in bagno d\'olio
Cambio
6 marce
Trasmissione secondaria
catena
Tipo telaio
Doppio trave d\'alluminio estruso
Forcellone
Monobraccio in lega d\'alluminio
Inclinazione canotto e avancorsa
25º e 91 mm
Sospensione anteriore
Forcella telescopica da 43mm
Sospensione posteriore
Ammortizzatore pluriregolabile
Freno anteriore
2 dischi da 310 mm, pinze Nissin a 4 pistoni
Freno posteriore
1 disco 220 mm, pinza 2 pistones
Ruote/pneumatici
120/70 x 17\" y 170/60 x 18\"
Peso a secco
185 kg
Lunghezza totale
2.003 mm
Interasse
1.405 mm
Altezza sella
800 mm
Capacità serbatoio l.
18 l

Prove di Honda VFR 750 R

Honda VFR 750 R/RC 30: un'Honda speciale

La Honda RC 30 fu la superbike più rivoluzionaria del momento quando si presentò, nel 1987. Derivata direttamente dalla RVF 750 da competizione, si trattò più di una moto per privati che di una racing replica. E fu anche il modo più chiaro per ribadire la supremazia che Honda aveva raggiunto in quel momento nello sviluppo dei motori V4.

Leggi la nostra prova completa