Il cinturino NATO Rolex

I Rolex sono orologi di classe e possederne uno significa avere al polso un pezzo da collezione. Io acquisto rolex Roma perché sono fan di questo brand di lusso. Rolex ha fatto la storia dell’orologeria ed è protagonista anche di aneddoti curiosi, come quello relativo al cinturino NATO.

 

Si tratta niente meno che del cinturino Rolex indossato da Sean Connery ossia James Bond nel film Goldfinger. Scopriamo la curiosa storia di questo cinturino diverso dal solito per quanto riguarda i Rolex.

 

Il Rolex di James Bond

 

Rolex ha fatto la storia ed è entrato nella storia come marchio sponsorizzato persino al cinema. James Bond, il personaggio di Ian Flemming, indossava in principio un Rolex Submariner, prestigioso orologio sportivo, classico senza tempo in oro e acciaio, robusto e affidabile, impermeabile fino a 300 metri di profondità.

 

Nel film Goldfinger però, molte scene mostrano molto da vicino Il Submariner di Sean Connery

con un cinturino davvero particolare: non era infatti il solito bracciale di metallo che contraddistingue il marchio Rolex ma un cinturino in nylon a strisce colorate blu e verdi, in tono molto scuro.

 

Il motivo di questa scelta furono le esigenze di scena cinematografiche: il personaggio di Flemming  doveva indossare il Rolex sopra la muta subacquea e il cinturino in metallo scivolava. Nacque così il famoso cinturino NATO, che grazie al film fu imitatissimo.

 

I cinturini in nylon a strisce

 

Il cinturino del Rolex Submariner di James Bond in Goldfinger fu imitatissimo e lo è ancora oggi. Pensateci bene: da diversi anni sono comparsi sul mercato orologi dotati di cinturino in nylon a righe colorate nelle tinte più differenti.

 

Bene, questi curiosi cinturini abbinati a una cassa preziosa metallica, sono proprio l’imitazione del Rolex NATO di James Bond. Gli abbinamenti di colore che vengono proposti dalle varie offerte di mercato sono molti: sui toni del grigio, del verde, del blu, del rosa, insomma, per tutti i gusti.

 

Ma il vero cinturino NATO fu uno solo e quello del film. I colori delle sue righe per l’esattezza erano tre: il verde oliva, il blu navy e il rosso bordeaux.