Costi assicurativi: come fondare una compagnia assicurativa motociclistica

Pubblicato il 01/05/2013


Vota

0 0

Le polizze assicurative per moto e scooter hanno dei costi scandalosamente alti. Più di ogni altro paese Europeo. Si può pagare meno fondando, tutti assieme, una “nostra” compagnia assicurativa così detto di mutua assicurazione. Se lo hanno fatto in Francia perché mai non potremmo farlo noi in Italia?

Ognuno di noi paga costi spropositati per le nostre polizze assicurative e nessuno – né l’associazione dei costruttori ANCMA né l’antitrust – interviene o denuncia una situazione scandalosa quanto insostenibile. O almeno fino ad oggi. Proprio in questi giorni il Coordinamento Italiano Motociclisti - associazione che da oltre vent'anni opera nella tutela dei diritti dei motociclisti - propone ai motociclisti Italiani di unirsi e, tutti assieme, creare una compagnia di assicurazione per motociclisti, fatta dai motociclisti esattamente come hanno fatto i motociclisti Francesi che, a metà degli anni ’80, hanno fondato la loro compagnia assicurativa, la Mutuelle des Motards.
Per riuscirci serve tuttavia che ognuno faccia la sua parte versando € 50 a testa per creare il fondo di garanzia che consentirebbe l'emissione di polizze assicurative RC per motoveicoli a due o tre ruote, con un costo inferiore ai 200 € a polizza. Si tratterebbe, come detto in apertura, di una "società di mutua assicurazione" e, in quanto tale, senza fine di lucro.  Per comprendere la natura giuridica di una "società di mutua assicurazione" cliccate qui per leggere la descrizione di Wikipedia.
Il Coordinamento Italiano Motociclisti ha lanciato proprio in questi giorni una petizione di raccolta di firme di coloro che interessati a partecipare alla creazione di questa nuova compagnia. Da notare che, in questa fase Coordinamento Italiano Motociclisti non stanno chiedendo soldi ma, semmai, manifestazioni di interesse utili per comprendere quanti sarebbero interessati e disposti a farlo.
Se sarà raggiunto un numero adeguato di sottoscrittori questi saranno contattati  si passerà alla fase operativa, creando le specifiche e tutto quello che manca prima di passare alla raccolta dei fondi, ma il primo passo da fare è quello di capire quanti motociclisti sarebbero intenzionati a volerlo fare.
Per leggere la petizione di Marco Polli, Presidente del Coordinamento Italiano Motociclisti, cliccate qui
Per visitare il sito della compagnia francese Mutuelle des Motards cliccate qui

Foto di 'Costi assicurativi: come fondare una compagnia assicurativa motociclistica'

 

Commenti (5)

  • MASSIMO
    MASSIMO 02-10-2013

    aderisco con piacere all'iniziativa

  • Stefano
    Stefano 03-11-2013

    Volentieri aderisco e pago volentieri a questa iniziativa era ora!!!

  • Maurizio
    Maurizio 13-11-2013

    Se fatta bene e con serietà, aderisco volentieri.

  • robfaz
    robfaz 05-08-2014

    voglio aderire!

  • FranceSco
    FranceSco 05-08-2014

    ...era ora...io sono pronto ad aderire!!!

Añadir un comentario

  • *Non sarà visibile
    • Inserisci le parole
    Creare una nuova immagine