Saldatura elettrica, come ottenerla nel modo perfetto

Saldare insieme due parti metalliche o due lamiere non è una operazione così  immediata. Intanto, serve l’attrezzatura giusta, perché certo non la si può improvvisare con strumenti di uso quotidiano. Ma bisogna anche essere capaci di utilizzare tali utensili, o il lavoro lascerà a desiderare.

 

Se sei un professionista del settore, probabilmente conosci già tutti i trucchi, e anzi li starai insegnando ad apprendisti e aiutanti. Se invece sei un amante del fai da te che vuole imparare l’arte dello spot welding, la saldatura a punti, ecco qualche consiglio che può esserti utile.

 

Come funziona una saldatrice

 

La saldatrice elettrica lavora creando una saldatura a funzione, o di patte degli elementi che deve congiungere, o fondendo materiale da giuntura. Ma se il lavoro più duro lo fa la macchina, è la mano dell’uomo che la deve guidare.

 

Velocità di saldatura

 

Mentre si utilizza la saldatrice, bisogna valutare la velocità di movimento. Se ci si muove troppo in fretta la saldatura sarà troppo stretta, e in breve tempo potrebbe spezzarsi. Ma attenzione a rallentare troppo: avrai una linea di saldatura convessa e larga, col rischio di danneggiare l’oggetto su cui operi.

 

Distanza dall’oggetto

 

Un altro elemento importantissima è la distanza cui tenere la saldatrice dalle parti da congiungere. Non è facile individuarla, perché pochi millimetri in più o in meno possono fare la differenza. Bisogna fare un po’ di esperienza per comprendere quando si è troppo vicino, e rischia di danneggiare l’oggetto, o quando è lontano, facendo schizzare il materiale da giuntura tutto intorno.

 

La postura

 

Il problema principale è che la tua visuale può essere ostruita. E’ la saldatrice stessa a occupare gran parte dello spazio visivo, e in certi punti si rischia di muoversi alla cieca.

Per  prima cosa, mettiti comodo. Se ti trovi bene in piedi, calcola i tempi di lavoro, perché potrebbe essere faticoso stare piegati a lungo. Meglio se trovi una rilassante posizione seduta. Poi opera muovendoti dal punto più lontano a quello più vicino a te, stando perpendicolare alla saldatura.