Anziani non autosufficienti: meglio in casa o in RSA?

Quando un anziano perde la sua autosufficienza per i famigliari si apre una questione piuttosto spinosa, cioè come garantire l’assistenza che serve. Sostanzialmente ci sono due possibilità da prendere in considerazione: lasciarlo a casa usa oppure ricoverarlo presso una casa di riposo. In questo articolo, vediamo di capire quali sono i pro e i contro di ognuna delle sue soluzioni affinché è ogni famiglia abbia le informazioni necessarie per poter fare la scelta giusta.

Degenza a casa: pregi e difetti

Alcuni scelgono di lasciare la persona anziana presso il suo domicilio e si occupano dell’assistenza dividendosi le fasce orarie tra famigliari o anche ricorrendo a un’assistenza domiciliare, detta in gergo badante. È una soluzione che presenta alcuni vantaggi, soprattutto se l’abitazione è di proprietà. La persona anziana resta nel suo ambiente senza che subisca traumi dal cambio e si disorienti. Mantiene al sua quotidianità, i suoi affetti vicini e una routine giornaliera abbastanza attiva.

Tuttavia, ci sono ugualmente dei punti a sfavore, iniziando dal fatto che la abitazioni private spesso non sono adeguate a ospitare un anziano non autosufficiente spesso con problemi di deambulazione e patologie tipiche dell’età avanzata. Ci sono spazi strettii, ostacoli ai movimenti. Spesso le condizioni mediche peggiorano con il tempo e c’è bisogno di un’assistenza specialista 24 ore su 24

Trasferimento in residenza per anziani: perché conviene

Alcuni scelgono al casa di riposo perché si tratta di una struttura pensata in tuto e per tutto per accogliere e le persone anziane e fornire loro l’assistenza di cui necessitano. Sono strutture con spazi adeguati a chi ha difficoltà motorie ma anche con die pasti pensati per difficoltà masticatorie, di digestione etc. Dovesse esserci un problema, si ha la certezza che l’anziano riceve prontamente le cure necessarie.

Spesso per il trasferimento presso una casa di riposo, che si tratti in seguito alle dimissioni dall’ospedale o dall’abitazione privata, si può prenotare il servizio di ambulanze private Roma che mette a disposizione mezzi idonei e anche personale infermieristico, ove necessario se le condizioni del paziente lo richiedono.