Bullismo: una piaga tra i minori

il bullismo e la violenza tra minorenni è un problema enorme che purtroppo colpisce moltissime famiglie. Per poter avere un aiuto vero, ci si può rivolgere a un valido investigatore privato Roma che sa come agire in queste situazioni. Gli atti di violenza nelle scuole sono un dato davvero preoccupante e anche in continua crescita. Non solo tra alunni, ma alcuni alunni prendono di mira anche alcuni professori che sono succubi di certi comportamenti errati. La situazione può essere prese in mano da un valido detective che ha una squadra specializzata in certe azioni, che oggi sono diventate reato perciò perseguibili dalla legge. Uno dei servizi che viene fornito da un detective privato riguarda seguire i minorenni per poterli controllare.

Basta attenuanti

Gli atti di bullismo non possono più avere attenutati che spieghino il comportamento violento e irrispettoso di alcuni ragazzi. Il divorzio da parte dei genitori del ragazzo non è una spiegazione valida che giustifica atti di bullismo di un minore. Questo è stasato stabilito dalla Corte di Cassazione che ha segnato un importante traguardo nella moderna giurisprudenza, a cui rifarsi ogni volta che è pertinente. Dopo che un giovane aveva graffiato la carrozzerei di un’automobile e aver minacciato il prioritario, la Corte ha deciso che non ci sono attenuanti, a differenza di quanto stabilito dal primo e secondo appello. Infatti, nei due processi precedenti, il giovane è stato ritenuto incapace di intendere e volere, un’attenuante che troppo spesso viene usta. La ragione di tale impedimento, secondo i giudici del primo o secondo appello, è da ricercarsi nel divorzio dei genitori, il quale ha traumatizzato il minorenne. La Corte di Cassazione stabilisce che la capacità di intendere e volere deve essere provata da una malattia o un disturbo mentale e / o piscologico forte.

Un gesto violento come il bullismo può dunque esser perseguito oggi con i migliori strumenti. Un investigatore privato Roma può sempre raccogliete il materiale probatorio per poter far valere i diritti di una persona, spesso un giovane, che è vittima di bullismo e violenza tra minori, campo in cui è davvero difficilissimo agire.