Cosa non buttare nello scarico per prevenire i blocchi

A tutti può capitare di avere dei problemi per colpa di blocchi e ostruzioni che si cerano a causa della sporicida che passa nel tubo. Se all’interno della condotta è presente un blocco, l’acqua non si scarica come di consueto ma impiega più tempo o addirittura torna in superficie. Se vi capita spesso di dover chiamare per gli spurghi a Bergamo, è importante fare più attenzione a che cosa finisce nello scarico. Questa è una breve lista che vi indica che cosa non buttare mai nel lavandino o nel lavello per prevenire blocchi e ostruzioni nel sistema idraulico.

I residui degli alimenti

Per iniziare, fate attenzione a tutti i pezzettini di cibo che si possono depositare soprattutto nel lavello della cucina ma anche nella lavastoviglie. Prima di mettere i piatti in lavastoviglie, lavare il tagliere o mette in ammollo le pentole meglio rimuovere tutte le parti più grandi con un tovagliolo e buttarle nel bidone del residuo organico umido.

I peli e i capelli

Dopo aver fatto la barba o avere fatto la piega, peli e capelli no vanno gettati con un po’ di acqua nello scarico. Al contrario, vale la pena raccoglierli, magari aiutandosi con un pezzo di carta, e buttarli nel cestino. I capelli sono tra i peggiori nemici dell’impianto idraulico perché all’interno della tubatura formano un grande groviglio che blocca ogni residuo presente nell’acqua che scorre, diventando ben presto un blocco che richiede un interventi dei tecnici degli spurghi a Bergamo.

La terra e i sassolini

Non prendete la cattiva abitudine di sbattere le scarpe sporche di terra e fango nel lavandino, nella vasca o nella doccia. Per eliminare lo sporco dalle scarpe, aspettate che il fango si solidifichi e poi sbattete le scarpe sporche fuori dalla finestra evitando che certi parti finiscano nello scarico del lavandino.

La spazzatura raccolta dal pavimento

Dopo aver passato lo scopa sul pavimento, tutta la polvere e gli altri residui raccolti vanno messi nel cestino e non nel lavandino. Purtroppo, ci sono ancora diverse persone che buttano la polvere nel lavello.