Le 3 diverse tipologie di casse: quali sono le diverse caratteristiche

Ci sono diverse tipologie di legnami che possono esser utilizzati per realizzare le casse dove riporre un proprio caro venuto a mancare. Presso le onoranze funebri a Bergamo c’è sempre una grande possibilità di scelta dove è facile trovare quello che più si adatta alle singole esigenze. I legni più usati per questo tipo di realizzazioni sono il pino, il ciliegio oppure il mogano. Vediamo subito le differenti peculiarità di ogni legname per farci un’idea precisa in merito.

Il pino: due differenti qualità

Le casse presenti alle onoranze funebri a Bergamo possono esser realizzate in pino. Oggi è un materiale che è stato rivalutato rispetto al passato. La sua caratteristica principale che lo differenzia è il colore; infatti, il tono che ha questo legno è molto chiaro, quasi tende al giallo e ocra. Ci sono due qualità diverse. La prima è anche la più pregiata perché è molto più resistente e duratura dato che non presenta nodi. Le venature sono strette e ampie. La seconda qualità è meno pregiata perché ha caratteristiche di resistenza inferiori. Sono presenti molti nodi, ma non è detto che sia un difetto perché a molti possono piacere. Le venature sono più strette e irregolari.

Il ciliegio: dai colori più caldi

Le casse in legno per la sepoltura di un caro congiunto venuto a mancare possono anche essere realizzate con il legno di ciliegio. È una possibilità che piace moltissimo. Il motivo è forse legato al suo colore che vira verso i toni più caldi dell’oro e del rosso. Le venature di questo legno sono dritte e ampie, facendolo sembrare davvero molto pregiato quando invece è molto comune.

Il mogano: il legno più prestigioso

Alle onoranze funebri a Bergamo le casse in legno più prestigiose di tutte sono quelle in mogano. È un legno molto bello da vedere grazie al suo colore bruno come la terra. Va però detto che speso questo legname produce casse in legno molto costose.