Ozono con scopo sanificante e igienizzante: di che cosa si tratta

Oggi è sicuramente più frequente parlare di operazioni di igienizzazione e sanificazione per poter contenere il contagio da corona virus e soprattutto le pericolose varianti che stanno destando non poche preoccupazioni tra gli esperti. Quando si vuole mettere in atto dei protocolli di sanificazione si può anche sentire parlare di ozono. In questa breve guida è possibile scoprire Quali caratteristiche ha e anche perché si usa in queste situazioni.

L’uso dell’ozono

Si tratta di gas atossico cioè del tutto sicuro per la salute umana. Tuttavia, riesce ad avere una ottima azione virucida perciò può essere utilizzato per sterminare tutti i batteri e virus presenti sulle superfici con un’efficacia pari al 99,8%. Per utilizzano l’ozono però ci vogliono dei macchinari specifici. Infatti, questo gas va vaporizzato e poi sparato direttamente sulle superfici interessante.

Non Si tratta unicamente di usare ozono per sanificare le superfici rigide ma anche per trattare altri tipi di superfici più difficili. Basti pensare per esempio ai tessuti, alla tappezzeria, ai tessili Dove utilizzare uno strofinaccio della detergente stai ovviamente non è sempre possibile. Il vapore di ozono diventa quindi molto utile in queste casistiche. Se prima i tessili e i tessuti venivano quasi ignorati dalle normali operazioni di pulizia che potevano prevedere al massimo l’utilizzo di un aspirapolvere, oggi con queste metodologie si riesce ad assicurare un risultato migliore.

Altre operazioni di igienizzazione

Oltre all’uso di ozono vaporizzato, si aggiungono poi operazioni di pulizia che ovviamente differiscono da quelle normali e quotidiane poiché lo scopo sostanzialmente diverso. Si utilizzano detergenti sterilizzandoti a base di alcol o anche candeggina che possano quindi uccidere tutti i batteri e virus presenti sulle superfici. Bisogna fare attenzione anche ad utilizzare just la giusta attrezzatura. Per esempio, molti allora hanno LA cattiva abitudine di utilizzare uno straccio unico per tutte le superfici e utilizzarlo più volte senza però rendersi conto che in questo modo trascinano i germi da una parte all’altra.

Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.sanificazioneroma.cloud