La rimozione dell’amianto: di cosa si tratta

In pochi sanno che quando si ritrova uno prodotto pericoloso per la salute come l’amianto, ci sono diversi protocolli da mettere in pratica per azzerare il rischio di contaminazione. Le sottili fibre di amianto sono molto leggere e facilmente inalabili perciò bisogna provvedere al più presto al trattamento adeguato di questo prodotto. Vediamo quindi quali sono i diversi sistemi per lo smaltimento dell’amianto, in particolare la rimozione.

La rimozione dell’amianto: che cosa prevede

Uno dei metodi più utilizzati per rimuovere efficacemente e correttamente un prodotto pericoloso come l’amianto, prende il nome di rimozione. Nel momento in cui il materiale che contiene fibre di amianto ha una grandezza contenuta e non si trova all’interno del rivestimento di un palazzo, per esempio, è possibile prendere il prodotto con le dovute protezioni e portarlo via. Invece di agire sul prodotto pericoloso nel luogo in cui si trova, lo si sposta del tutto.

Perché scegliere la rimozione

Si tratta del sistema più auspicabile di tutti poiché evita di dover mettere in pratica operazioni successive di controllo e monitoraggio della situazione. Come soluzioni alternative alla rimozione come possono essere l’incapsulamento e il confino, occorre monitorare continuamente il sito di ritrovamento per essere sicuri che l’intervento abbia sortito gli effetti desiderati. Grazie alla rimozione invece, non c’è bisogno di monitorare nulla perché questo è l’unico sistema definitivo che azzera il rischio.

Dove finisce l’amianto

I prodotti che contengono le pericolose fibre di amianto, una volta rimossi, devono essere portati presso i centri di smaltimento autorizzati. Bisogna sempre fare attenzione e rivolgersi agli specialisti dello smaltimento amianto, per avere la certezza che i prodotti con le parti in amianto non siano portate presso discariche abusive che, purtroppo, sono più frequenti di quanto si possa pensare. Solo i centri autorizzati al trattamento di materiali pericolosi, possono accettare certi rifiuti e lavorarli nel modo più adeguato perché non costituiscono più un problema per la salute pubblica.

Per prendere subito un appuntamento oppure saperne di più, clicca su  www.smaltimentoamiantoroma.info