Prestiti Inpdap: scopriamo cosa sono

I prestiti Inpdap sono finanziamenti speciali e agevolati oggi gestiti dall’Inps, ma che si riferiscono ai contribuenti ex Inpdap, ovvero ai dipendenti pubblici e ai pensionati che prestavano servizio nei pubblici uffici.

Ovviamente, si tratta di prodotti finanziari destinati esclusivamente a questo tipo di soggetti, né ai dipendenti di aziende private né ai professionisti o agli imprenditori.

Sul sito prestitoinpdapok.com sono disponibili informazioni dettagliate riguardo a tutti i tipi di prestiti agevolati destinati specificamente a dipendenti e ai pensionati statali.

Le categorie di prestiti destinate ai dipendenti statali

Le convenzioni Inpdap, ovvero destinate ai dipendenti e ai pensionati pubblici, si riferiscono a diverse tipologie di prestito, dai piccoli finanziamenti, di poche migliaia di euro e restituibili in breve tempo, ai finanziamenti importanti, destinati ad esempio all’acquisto di un immobile.

Ovviamente, come per ogni altro tipo di prestito, più elevato è l’importo erogato, e più lungo sarà il relativo piano di ammortamento. I piccoli prestiti vengono calcolati in base all’importo dello stipendio: ad uno stipendio più elevato corrisponde la possibilità di richiedere un finanziamento maggiore.

La durata del piano di ammortamento per i piccoli prestiti Inpdap è di quattro anni al massimo, il tasso di interesse è fisso e si abbassa per i periodi di restituzione più lunghi. Una volta estinto il prestito, può comunque essere rinnovato per una durata pari alla metà del tempo trascorso per la restituzione.

Prestiti convenzionati con l’Inps

Anche l’Inps offre prodotti finanziari con tasso di interesse e condizioni agevolate, grazie alle convenzioni stipulate con banche e istituti di credito.

In particolare, i prestiti pluriennali Inps offrono condizioni particolarmente vantaggiose e tassi di interesse molto convenienti, se comparati con la media del mercato, in merito agli accordi tra l’ente di previdenza e le società finanziarie.

Le convenzioni Inps permettono ai dipendenti pubblici di accedere a interessanti prodotti finanziari, proposti a condizioni eccellenti. Si tratta di prestiti pluriennali proposti con la modalità della cessione del quinto e restituibili in un periodo di dieci anni.

Poiché non tutte le banche offrono questo tipo di prodotti agevolati, è importante verificare preventivamente la possibilità di accedere ai prestiti Inps richiedendo informazioni dettagliate.

La procedura per ottenere un prestito agevolato Inps

Per richiedere i prestiti agevolati ex Inpdap e i prestiti convenzionati Inps occorre scaricare i moduli di richiesta direttamente dal sito web dell’Inps, e inoltrare la domanda utilizzando la procedura telematica. Anche in questo caso, è l’Inps stesso a fornire la necessaria garanzia per ottenere il prestito.

In generale, questo tipo di prestiti viene erogato facilmente, con una procedura semplice e rapida, semplicemente presentando un documento di identità e un certificato che confermi il reddito, come la busta paga o il cedolino della pensione.

Il sito web dell’Inps mette a disposizione un sistema che permette di simulare il finanziamento, in base allo stipendio o alla pensione, secondo quanto stabilito dall’ente previdenziale. Questa applicazione permette di conoscere la reale convenienza di questi prestiti e di scegliere il tipo di finanziamento ideale in base alle esigenze personali e alla propria situazione economica.