Vaccino antiinfluenzale: perché farlo

Ancora moltissime persone non hanno capito l’importanza di fare il vaccino anti influenzale che è consigliato dal ministero della salute, soprattutto per soggetti indeboliti come bambini e anziani. Il vaccino è gratuito e si fa presso il medico o il pediatra in un attimo solo.

Evitare le complicazioni

La vaccinazione delle persone e dei soggetti a rischio, come anziani e bambini, è molto importante perché consente di prevenire ogni tipo di complicazione. Il virus dell’influenza spesso colpisce le vie respiratorie e chi prende l’influenza poi può trascinarsi per mesi e mesi delle complicazioni a livello respiratorio. Si parla di tosse forte, ma anche di bronchite e altre infiammazioni che possono portare fino a una polmonite. I soggetti deboli come i bambini e gli anziani non possono correre questo rischio per la loro salute.

Svolgere le normali attività

Ammalarsi non è mai piacevole perché non si riesce a fare niente. Stare a casa significa no solo no andare a al lavoro e perdere giorni di paga, ma anche rinunciare a tutti gli impegni sociali e del tempo libero. Chi sta a casa ammalato non riesce ad andare a fare la spesa, in palestra, al cinema etc.

Ridurre la diffusione del virus

Spesso gli adulti si ammalano meno dei bambini perché hanno difese immunitarie più forti e non vengono a contatto con molti germi. Va però detto che è un genitore sia ammala molto più spesso perché i piccoli portano a casa dei germi come i l virus dell’influenza. Questo significa che l’intera famiglia è costretta a casa con febbre e raffreddore. Per limitare il rischio di stare male, è sempre bene vaccinare i più piccoli che sono sempre esposti all’attacco dei virus. Grazie al vaccino, i bambini piccoli sono protetti, ma con loro anche le persone con cui vengono a contatto come i genitori, i fratelli, i nonni etc. Vaccinarsi significa infatti anche limitare la diffusione del virus, fattore motlo importante che va sempre perseguito.

Per saperne di più, vai su www.pediatraroma.com