Lampadine LED auto: come migliorare visibilità e durata dei fari

Se quando sei alla guida, specialmente di notte, credi di non avere una buona visibilità e desideri migliorare l’illuminazione dei fari e delle altre luci esterne o interne, allora le luci a LED potrebbero essere la soluzione che stai cercando.

Le lampadine LED auto sono un particolare tipo di illuminazione. L’acronimo sta per Light Emitting Diode, e ne spiega il funzionamento: infatti queste lampade sono costituite da un diodo a semiconduttore che, al passaggio della corrente, emette una forte luce bianca, senza infrarossi o ultravioletti.

Tutti ormai conoscono questo tipo di illuminazione, e la maggior parte delle persone già la utilizza in casa. Non si è ancora diffusa, però, l’abitudine di usare i LED sull’auto.

Infatti, non sono ancora molto popolari tra gli automobilisti, e il mercato predilige ancora le lampade alogene. Già alcune auto però, tra gli ultimi modelli, l’hanno di serie. In caso contrario è comunque possibile installarle, anche se l’auto inizialmente non è compatibile.

Ma perché scegliere il LED invece dei fari tradizionali? La motivazione principale è che garantisce un’illuminazione più intensa, con un maggior raggio di visibilità e una dispersione minore della luce. Inoltre, durano molto di più delle lampadine ad incandescenza e resistono meglio alle vibrazioni e agli urti.
In più, invece che bruciarsi, quando giungono al termine perdono pian piano intensità, concedendo un preavviso prima di spegnersi definitivamente.

Presentano vantaggi anche dal punto di vista dei consumi, perché i LED sono alimentati a bassa tensione e quindi richiedono una minima quantità di energia elettrica per funzionare.

Esistono, però, anche dei lati negativi, come il prezzo, più alto rispetto alle lampadine tradizionali, e la formazione di calore. Infatti, i LED fanno surriscaldare l’elettronica di comando, per cui diventa necessario dotarla di ventole per disperdere il calore.

Prima di installare l’illuminazione LED, poi, bisogna verificare che l’auto sia compatibile. Soprattutto nelle macchine vecchie, infatti, potrebbe essere necessaria l’installazione di trasformatori o adattatori.

In Italia le lampadine LED auto non sono sempre state legali, a differenza del resto dell’Europa, ma qualche anno fa le cose sono cambiate ed ora prima di installarle si può consultare una normativa atta a regolamentarle.

Per passare all’illuminazione LED c’è comunque ancora qualche ostacolo legale da superare. Niente di complicato, ma perché l’installazione sia ritenuta legale deve essere fatta da un’officina di riparazione autorizzata.
Infatti, ci sono dei criteri da rispettare: le luci LED devono accendersi automaticamente con l’avvio del motore e spegnersi, in modo altrettanto automatico, allo spegnimento dello stesso. Inoltre, non possono essere usate insieme ai fendinebbia e alle luci di posizione. È chiaro, quindi, che per rispettare queste indicazioni bisogna affidarsi ad un meccanico esperto in materia.

Poi bisogna passare in motorizzazione, dove l’auto è sottoposta a verifiche che, se vengono superate, portano all’aggiornamento del libretto di circolazione, al quale viene aggiunta un’etichetta apposita. Dopodiché si è liberi di circolare senza preoccupazioni!

In conclusione, montare dei fari LED sull’auto è una scelta consigliabile, a patto che si faccia nel modo giusto e usando luci omologate, altrimenti si rischia di incappare in problemi di natura legale.